HISTORY    |     EXPERIENCES    |     MAP    |     AUDIOS    |     PHOTOS    |     VIDEOS




GIZA QUETZALCOATL

E L’ ILIPNOI AC NOT



I FONDAMENTI

In un’epoca di smarrimento e pietà.
Lontane presenze ci hanno chiamato.
Si narra che un giornalista italiano, bardo per scelta, sia stato colpito durante uno dei suoi viaggi intorno al globo, da una visione.
In Egitto, ai giorni nostri, in quest’epoca talmente civilizzata, all’interno della piramide di Giza, dove il nostro si trovava per effettuare la cronaca della ricerca di un gruppo di studiosi italiani, si trovò ad un certo punto separato dalle altre persone che stava accompagnando.
In un silenzio irriconoscibile, simile solo al silenzio che devono aver ascoltato le divinità presenti alla creazione dell’universo, un attimo prima che questo succedesse, una presenza antica forse più della piramide, decise di mostrare il riflesso della sua immagine a questo giornalista, per non ucciderlo di colpo e per lasciare che la mente di questo uomo potesse comprendere ciò che egli sta ora tentando di riportare.

Dopo diverse ricerche, effettuate nel nostro paese con l’aiuto di alcune persone vicine allo studio delle divinità antiche, si trovò che la figura che meglio riusciva a rappresentare quella presenza era la divinità atzeca QUETZACOATL, il serpente piumato che distrusse il male nel mondo, mangiandolo, e che così simile è, nella nostra cultura, a Gesù Cristo e Satana insieme.

La necessità di divulgare la realtà di quella presenza e la sua completa differenza dal nostro mondo, ha creato quindi una serie di progetti, su scala mondiale, per creare una rete di base quadrangolare che, con la presenza di QUETZACOATL, anche in un’altra dimensione, come spigolo acuto, dia forma ad una piramide di energia per guarire l’uomo dalla sua malattia, insicurezza e incapacità di comprendere il dolore.

IL PRIMO FONDAMENTO: " ILIPNOI AC NOT "

In seguito ad una serie di prove per riuscire a mantenere un contatto abbastanza costante con la presenza del serpente piumato, venne creato, in seguito ad una discussione aperta con delle persone in grado di avvicinarsi con il giusto scetticismo e la necessaria curiosità, un gruppo di evocazione indipendente, nel senso che ad ogni partecipante del gruppo era delegata la propria ricerca dell’immagine e della presenza, affinché la concertazione degli intenti non fosse manipolata dal carisma di chi si sarebbe poi potuto proclamare facilmente santone.

Il gruppo iniziale, composto di quattro elementi, come appunto dovevano essere i punti della base piramidale, trovò però un intoppo che costrinse a mettere in discussione la ricerca. A Città del Messico, dove questo gruppo decise di comune accordo di spostarsi partendo insieme dall’Italia, venne provata per la prima volta quella che, nella maniera più scanzonata, volle essere definita "Messa". Ogni persona del gruppo aveva il compito di partecipare in maniera attiva tentando di creare una situazione di carattere musicale con uno strumento, all’interno di una sala dove si erano riunita una piccola folla per assistere a quello che sarebbe potuto sembrare un qualunque concerto di musica improvvisata.

All’inizio il coinvolgimento dei singoli elementi del gruppo riuscì a trascinare in maniera piuttosto accesa le persone, anche se, purtroppo, alcune voci raccontano di stati di trance indotto.
Alcune delle voci del gruppo iniziarono a cercare nei suoni gutturali una maniera di comunicare, alla presenza che doveva giungere, anche solo come forma di energia, e alla platea di gente che cercava di comprendere invano questo assurdo tentativo che andava evidentemente oltre le intenzioni di un gruppo musicale.

Fu quando venne pronunciata la frase "ILIPNOI AC NOT" ispirata da una specie di intuizione data dal balenare iniziale di quest’energia che si andava formando, che la persona che era sul palco a suonare delle percussioni disposte a batteria, scomparve.

Può essere benissimo che questa persona fu allontanata da cause concrete o che decise di allontanarsi da sola, ma dopo quella frase, gli elementi del gruppo persero completamente le sue tracce. Ancora ad oggi non si hanno notizie concrete della sua sorte, sebbene siano stati messi in moto organizzazioni internazionali di polizia che si occupano della scomparsa di persone in paesi stranieri. Ovviamente la particolarità della situazione in cui è avvenuta la scomparsa è stata taciuta, o almeno minimizzata a quello che in parvenza poteva essere, un semplice concerto di un gruppo musicale.

Dopo l’ ILIPNOI AC NOT, venne dunque a mancare la condizione di base quadrangolare per la creazione della piramide. Al che si rese necessario rivedere il concetto di piramide con una base nel reale e uno spigolo di piramide in un’altra dimensione. QUETZACOATL doveva far parte per forza della piramide e doveva diventare reale.

E "ILIPNOI AC NOT" cosa significava?


Download the PDF version



to contact us: gizaquetzalcoatl [at] gizaquetzalcoatl.org

Creative Commons License